Comune di Stazzema (LU) - sito ufficiale
Sede comunale: Piazza Europa, 6 - 55040 Pontestazzemese (LU) - tel. 0584.77521 | 19 ottobre 2017 | comune.stazzema@postacert.toscana.it

Sei in:  home » uffici » Servizi Demografici » UNIONI CIVILI » scheda prestazione

COSTITUZIONE DI UNIONE CIVILE

Oggetto della prestazione

La legge 20 maggio 2016 n. 76, entrata in vigore il 5 giugno 2016 e intitolata "Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze", ha istituito l'unione civile tra persone dello stesso sesso quale specifica formazione sociale.
In attesa dell'entrata in vigore dei decreti delegati previsti dall'art. 1, c. 28, della stessa legge, che disciplineranno in forma definitiva l'istituto, nella Gazzetta Ufficiale n. 175 del 28 luglio 2016 è stato pubblicato il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 144 che contiene la disciplina transitoria necessaria a garantire l'esercizio del diritto di costituire un'unione civile. È questo il motivo per cui il registro, alla data odierna, è denominato "provvisorio" dai regolamenti ministeriali.

L'unione civile può essere richiesta da persone dello stesso sesso maggiorenni, sia italiane che straniere, capaci di agire. In qualsiasi comune della Repubblica .(non occorre essere residenti)

 

 

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

I requisti sono quelli previsti dalla Legge 20.5.2016, n. 76


 

Modalità di richiesta

Presentazione allo sportello (Ufficio di Stato Civile).

Richiesta di costituzione dell'unione civile

Le parti interessate si presentano all'ufficiale di stato civile del Comune prescelto per chiedere di rendere la dichiarazione costitutiva dell'unione civile; nella richiesta ciascuna parte deve dichiarare: il nome e il cognome, la data e il luogo di nascita; la cittadinanza; il luogo di residenza; l'insussistenza delle cause impeditive alla costituzione dell'unione di cui all'articolo 1, comma 4, della legge.
L'ufficiale dello stato civile, dopo la manifestazione di volontà delle parti di unirsi civilmente, redigerà un verbale e inviterà le parti a comparire una seconda volta dinnanzi a sé, non prima di 15 giorni, per la costituzione vera e propria dell'unione civile.
In questo periodo di tempo l'ufficiale dello stato civile eseguirà tutte le verifiche necessarie per accertare che non sussistano impedimenti alla costituzione dell'unione: le parti interessate potranno ripresentarsi davanti all'ufficiale di stato civile per rendere la DICHIARAZIONE DI COSTITUZIONE DELL'UNIONE CIVILE solo dopo che saranno stati ultimati gli accertamenti necessari presso i rispettivi Comuni di nascita, se diversi da Stazzema.

 

Dichiarazione di costituzione dell'unione civile

Nel giorno indicato dalle parti, le stesse, alla presenza di due testimoni, dichiareranno congiuntamente di voler costituire l'unione civile all'ufficiale dello stato civile, che redigerà un secondo verbale (redatto nel registro provvisorio) e lo farà sottoscrivere a tutti gli intervenuti (uniti civilmente, testimoni, ufficiale procedente). 

Modalità e tempi di erogazione del servizio

Trascorsi 15 gg  dalla data del verbale di riesta dell'unione civile può essere dichiarata da parte degli interessati alla presenza di due testimoni l'unione civile fra gli stessi

Documentazione da presentare

Documento di identità , Dichiarazione relativa alla scelta del regime patrimoniale e del cognome da adottare (si ricorda che la scelta di un cognome diverso comporta (a cura degli interessati) la variazione al codice fiscale  e a tutti i documenti che riportano un cognome diverso da quello adottato a se d'unine civile)

Leggi e norme di riferimento

Legge 20 maggio 2016, n. 76

D.P.C.M. in data 28.07.2016

Circolare Ministero interno n. 15 del 28.07.2016

Responsabile del procedimento Enzo Guidi
Pagina aggiornata il 27/08/2016 da Enzo Guidi
Sito web realizzato da SPAD srl | Scrivi al Webmaster
Content Management System: Openpage