Comune di Stazzema (LU) - sito ufficiale
Sede comunale: Piazza Europa, 6 - 55040 Pontestazzemese (LU) - tel. 0584.77521 | 27 marzo 2017 | comune.stazzema@postacert.toscana.it

Sei in:  home » uffici » Servizi Demografici » STATO CIVILE » scheda prestazione

Dichiarazione di Nascita

Oggetto della prestazione

La dichiarazione di nascita è l' atto con il quale viene denunciata la nascita di un bambino, è un dovuto con il quale il bambino acquisisce l' identità personale e tutti i diritti civili riconosciuti dall'Ordinamento Giuridico.

Eventuali altri uffici coinvolti nell'erogazione del servizio

AZ. USL , Comune di nascita

Requisiti che devono essere posseduti dal richiedente

Genitori maggiori di anni 16

Modalità di richiesta

La dichiarazione di nascita può essere resa:

  • da entrambi o da uno solo dei genitori se la coppia è sposata
  • da entrambi i genitori se la coppia non è sposata*
  • dal solo genitore che intende riconoscere il figlio

* Se entrambi i genitori hanno effettuato il riconoscimento pre nascita, la dichiarazione di nascita può essere resa anche da uno solo dei genitori.

Modalità e tempi di erogazione del servizio

La dichiarazione di nascita è resa:

  • entro tre giorni presso la Direzione Sanitaria dell'Ospedale o della Casa di cura dove è avvenuta la nascita
  • entro dieci giorni all'Ufficiale di Stato Civile del Comune dove risiedono i genitori, o del Comune dove risiede la madre (o il padre previo assenso della madre) o all'Ufficiale di Stato Civile del Comune ove è avvenuta la nascita

I genitori cittadini stranieri non residenti in Italia possono rendere la dichiarazione di nascita solo nel Comune dove è avvenuta la nascita del bambino. Documenti da presentare:

 

Documentazione da presentare
  • documento di identità valido dei genitori
  • l'attestazione di nascita rilascita dall'ostetrica che ha assistito al parto

 I genitori cittadini comunitari possono esibire la carta di identità italiana o quella rilasciata dal proprio Paese d'origine. I genitori cittadini stranieri non residenti in Italia, devono esibire il passaporto. Si ricorda che con Circolare n.19/2009 del Ministero dell'Interno è stato disposto che «Per lo svolgimento delle attività riguardanti le dichiarazioni di nascita e di riconoscimento di filiazione non devono essere esibiti documenti inerenti al soggiorno trattandosi di dichiarazioni rese, anche a tutela del minore, nell'interesse pubblico della certezza delle situazioni di fatto».

Contributi a carico dell'utente

Nessuno

Eventuali note per l'utente

Si ricorda il diritto della madre di non essere nominata. In ospedale ogni donna ha il diritto di esprimere la propria volontà di non riconoscere il neonato ed ha diritto alla riservatezza sulla propria identità. Nessun atto dello Stato Civile riporterà le sue generalità

Leggi e norme di riferimento

DPR 3 novembre 2000, n. 396

Responsabile del procedimento Enzo Guidi
Allegato Icona del file Dichiarazione sostitutiva di certificazione di NASCITA.rtf

Dichiarazione sostitutiva di certificato di NASCITA

Allegato Icona del file Dichiarazioni sostitutive di certificazione di Stato Civle.rtf

Dichiarazioni sostitutive di certificazione . Nascita , Citadinanza, Matrimonio, Stato vedovile

Pagina aggiornata il 25/11/2013 da Enzo Guidi
Sito web realizzato da SPAD srl | Scrivi al Webmaster
Content Management System: Openpage